Consulenti d’azienda e libretti d’istruzioni, che attinenza hanno?

Sembra semplice: una bella procedura, un manuale studiato, qualche esame superato e via, accendi il motore e si parte.

Con le macchine, con gli strumenti, ogni tanto funziona così, nella vita, come nelle aziende… mai.

La vita non ci ha fornito il libretto d’istruzioni e anche il mentore più in gamba, anche la persona più vicina a noi, quella che tiene di più in assoluto a noi, ci fornirà sempre il suo punto di vista. Un punto di vista basato sulla sua esperienza personale, basato su quello che ha funzionato o non ha funzionato, per lui, per lei.

Per questo il nostro lavoro è così maledettamente difficile ma incredibilmente affascinante: facciamo i consulenti d’azienda ma stiamo attenti a non dare troppi consigli. Facciamo gli allenatori, ma non viviamo tutti i giorni con la tua squadra e quindi ci dobbiamo un pò inventare il quadro della situazione, un pò come i selezionatori delle nazionali che si trovano i giocatori ogni tanto e devono essere bravi a tenere alto il livello mentale e di motivazione più che quello fisico, perchè a quello fisico ci devono pensare le squadre di appartenenza dei giocatori.

Ma come devono lavorare i consulenti d’azienda?

Dobbiamo essere motivati e motivanti ma facendo lavorare i nostri clienti, non lavorare noi al posto loro altrimenti dovranno sempre avere bisogno di noi e non va bene. Un consulente che diventa indispensabile per un’azienda non ha fatto bene il suo lavoro. Un consulente lavora su dei progetti, li porta a termine insieme a te, non al posto tuo,  e poi se ne va, per ritornare magari più avanti, su un progetto nuovo su un’idea nuova da sviluppare.

I consulenti d’azienda:strane bestie, a metà tra i maghi e gli imbonitori, perchè spesso non hanno idea di cosa significhi avere un’azienda. Spesso non hanno idea di cosa significhi tutti i mesi pagare gli stipendi e dover fare in modo che le cose vadano bene per tutte le persone in azienda. Il consulente tipo, solitamente, è un libero professionista, sicuramente bravissimo, sicuramente competente che però lavora da solo, deve bastare a se stesso, ha il vantaggio di non dover dipendere da nessuno e di non dover far crescere nessuno, ha lo svantaggio, spesso, di non riuscire a calarsi nella realtà aziendale che deve “consigliare” perchè non lo ha mai fatto praticamente, lo conosce perfettamente ma solo in teoria.

La teoria è una cosa, la pratica tutta un’altra, lo sappiamo bene, molto bene, lo sanno anche i consulenti che se non si sporcano le mani insieme a te, non ti servono mica a tanto.

Ecco la differenza che possiamo fare noi per te, l’unica vera differenza tra noi e tanti nostri concorrenti: siamo come te, con le tue stesse ansie e le tue stesse paure, con gli stessi problemi e necessità da gestire tutti i mesi, ecco perchè quando lavoriamo con te riusciamo, molto spesso, a identificarci realmente con le tue necessità, attivandoci per darti una mano a trovare le soluzioni più praticabili.

Ecco perchè il nostro è un business affascinante ma difficile da rendere completamente “scalabile”: perchè siamo imprenditori che parlano ad altri imprenditori e fa la differenza, tanta differenza.

Perchè il libretto d’istruzioni, va compilato strada facendo e vale per te, solo per te.

Parliamone quando vuoi, scrivici qui: info@casaimbastitacampus.it

         

#solodanoi #casaimbastitacampus

You may also like

L’emergenza come opportunità di riorganizzazione: i workshop a distanza
Aperitivi d’impresa, IBC incontra Isabelle Leggieri di General Electric
Curriculum vitae, il nostro biglietto da visita professionale e personale

Lascia un commento